Noticias

20 Marzo 2020

Ispezione UE in Spagna per l’inverdimento degli agrumi

Informazioni pubblicate da Agrodigital

La Direzione generale per la salute e la sicurezza alimentare dell’UE ha effettuato una missione in Spagna dal 17 al 27 settembre 2019 per valutare lo stato degli psillidi di agrumi africani (Trioza erytreae) e le misure in atto per il loro controllo. Il rapporto di audit mostra che la Spagna ha stabilito una dettagliata legislazione nazionale e piani di emergenza, che forniscono una solida base giuridica per le misure di sorveglianza e controllo del T. erytreae, nonché del Candidatus liberibacter spp, l’agente causale dell’HLB o dell’inverdimento degli agrumi e del vettore psillide asiatico Diaphorina citri. I sistemi di sorveglianza hanno stabilito la distribuzione di T. erytreae in Spagna e, in particolare, quelle aree libere da parassiti necessarie per la produzione e la movimentazione delle piante ospiti. La sorveglianza ha confermato che il T. erytreae è presente solo nelle Isole Canarie e in Galizia, dove continua a diffondersi, e che HLB e D.

Sono state adottate misure di controllo, volte a sradicare o inibire la diffusione delle T. eritreae, ma l’applicazione di prodotti fitosanitari, che sono un elemento chiave della strategia di controllo, si è rivelata inefficace. Tuttavia, esiste la possibilità di utilizzare, per un efficace controllo biologico delle T. eritreae, il parassitoide Tamarixia spp. L’audit ha rilevato importanti carenze nell’attuazione delle misure di controllo nazionali, dei requisiti UE per il controllo delle T. eritreae e nel movimento delle piante ospiti in Galizia, che rappresenta un rischio per l’ulteriore diffusione del parassita, naturalmente o nel commercio.

Fonte Agrodigitale

Notizie

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *