Noticias

12 Maggio 2020

Miami: appare il pacchetto di parassiti asiatici divoratori di agrumi

Le autorità statunitensi hanno sequestrato un pacco postale contenente 11 bruchi “vivi” all’aeroporto di Miami.

Immaginate l’EFE

Le autorità statunitensi sequestrate a all’aeroporto di Miami un pacco inviato per posta contenente undici bruchi “viva” da una falena asiatica che divora il fogliame degli alberi agrumi e anche guaiava, ha riferito lunedì che l’Ufficio Dogana e protezione delle frontiere (CBP). CBP ha specificato che la spedizione, dal Regno Unito, aveva bruchi della falena dell’Atlante (Attacus atlante), uno degli insetti più grandi, largo fino a 27 centimetri con le ali allungate. Si tratta di “una grave piaga agricola che si nutre voracemente del fogliame di piante da frutto come agrumi e guaiava”, ha dettagliato. “L’introduzione di questi bruchi in il nostro sistema agricolo potrebbe causare danni incommensurabili”, ha detto Christopher Maston, direttore del porto d’ingresso del CBP all’aeroporto Miami International. Il CBP ha specificato che la posta è stata intercettata in passato 28 aprile a Miami, sulla strada per la sua destinazione finale in California. Caterpillar, questo endemica falena asiatica misura fino a 12 centimetri e non smette di mangiare, che lo trasforma in una piaga degli alberi da frutta. Gli 11 bruchi sono stati inviati alla stazione di ispezione dello stabilimento di Miami del Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti (USDA) per il suo Identificazione. In questi giorni, gli investigatori e le autorità dello stato di Washington era preoccupata per l’arrivo di un’altra peste, nota come “vespa assassina”, per la prima volta nel paese, sollevando preoccupazioni a causa della sua pericolosità e dell’impatto sulla fauna locale. Il gigantesco calabrone asiatico è considerata una specie invasiva per il suo potenziale di colonizzazione e perché costituiscono una grave minaccia per le donne indigene, in particolare per le api mellifero, che attacca fatalmente nel caso di adulti e divora larve e giovani esemplari. Maston ha detto che il sequestro dei bruchi a Miami fa parte di uno sforzo “critico” per proteggere l’industria agricola degli Stati Uniti impedendo l’introduzione di parassiti nocivi nel paese. CBP ha rilevato che nel corso dell’esercizio 2019, conclusosi lo scorso settembre, Quasi 118.000 persone sono state confiscate nei porti d’ingresso degli Stati Uniti parassiti potenzialmente pericolosi. Hanno anche sequestrato almeno 1,7 milioni di materiali vegetali, carne e sottoprodotti di origine animale vietati. Fonte: EFE Pubblicato in https://ecos.la/14/internacionales/2020/05/11/41946/miami-aparece-paquete-con-plaga-de-asia-que-devora-citricos/ Tradotto con www.DeepL.com/Translator (versione gratuita)

Notizie

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *