Risultati

Risultati

Risultati attesi (output e risultati quantificati):

 

Negli ultimi anni, l’UE ha risentito degli effetti di due malattie devastanti che hanno colpito colture pregiate e piante ornamentali come ulivi, mandorli e altri alberi legnosi: la diffusione del batterio Xylella fastidiosa è già costata milioni di euro di danni in Italia e ha messo in allarme gli agricoltori di tutto il Mediterraneo, mentre il virus Citrus tristeza ha portato alla morte di alberi in tutto il mondo. L’ingresso di queste malattie nell’UE avrebbe potuto essere contenuto più efficacemente se le misure preventive fossero state attuate in tempo, per esempio un più forte controllo dei vettori, maggiori controlli sul commercio internazionale di materiale vegetale ad alto rischio, o investimenti nella ricerca di varietà tolleranti. Questo progetto mira ad agire con il senno di poi e a contribuire allo sviluppo di pratiche sostenibili per la produzione di agrumi. Le azioni aiuteranno ad adattarsi alle sfide del CC così come a prevenire l’ingresso della malattia HLB nell’UE e ad aumentare la resilienza e i sistemi di difesa della produzione di agrumi, evitando allo stesso tempo perdite dannose nella produzione di agrumi e nella biodiversità.

Più specificamente, il progetto:

  • Selezionare e testare almeno 3-4 nuovi portinnesti di agrumi, con potenziale tolleranza alla HLB e a modelli climatici più estremi nella regione mediterranea, su diverse prove dimostrative per arancio, limone e mandarino
  • Dimostrare pratiche sostenibili su 45 ettari in 9 agrumeti produttivi (SP, IT, FR, PT) e almeno 1.000 alberi in un ambiente urbano (Siviglia),
  • Contribuire a una riduzione delle emissioni di gas serra di circa 1.000 tonnellate di CO2 dopo tre anni (ridurre le applicazioni fitosanitarie, aumentare la fissazione del carbonio)
  • Preparare un manuale di buone pratiche che includa una proposta per la prevenzione e la gestione della HLB e misure naturali di controllo dei vettori sia per la produzione di agrumi che per gli alberi di agrumi negli spazi verdi urbani
  • Sviluppare un kit di rilevamento precoce di HLB e un manuale d’uso. Il kit HLB sarà dimostrato in Portogallo e Spagna dove i vettori sono presenti e in Guadalupa dove l’infezione è già presente.
  • Aumentare la consapevolezza tra circa 450.000 persone nell’UE, compresi gli agricoltori e i cittadini, i vivai, i servizi di estensione e di protezione delle piante, i dipartimenti di giardinaggio urbano e il settore agrumicolo in generale (compreso il commercio di agrumi ornamentali)
  • Sforzo di replica basato sul mercato in almeno 20 aree, incluse città e piantagioni in tutti e 4 i paesi coinvolti
  • Aumentare la biodiversità locale di almeno il 10% (introducendo flora e fauna ausiliarie negli agrumeti)

 

Proyecto

Life Vida for Citrus